SAFETY e SECURITY CON I CONTAPERSONE

Occorrono norme chiare e semplici per le manifestazioni pubbliche e conta persone per contare i partecipanti ad un evento

Nelle manifestazioni pubbliche la security si riferisce alla sicurezza dei cittadini che si trovano all'interno del perimetro nell'area in cui si svolge l'evento, rappresenta la sicurezza come risposta al pericolo criminalità e terrorismo, riguarda la protezione da accessi non autorizzati dall'esterno. La safety si riferisce alla tutela dell’incolumità pubblica dei partecipanti all'evento come condizioni di comfort e assenza di pericoli all'interno

Sia che l’organizzatore abbia il solo onere di preavviso alla questura sia che debba ottenere una licenza da parte del sindaco, servono normative chiare, semplici, condivise, ed una strumentazione adeguata: in particolare – per essere certi che non partecipi più gente di quanta potrebbe defluire in tutta sicurezza in caso di necessità occorre contare le persone:

con contapersone manuali meccanici, uno per ogni addetto ad un ingresso – con la necessità di un coordinatore che faccia le somme, a mano, o con un numero massimo di ingressi per varco

con contapersone manuali elettronici wireless, dove ogni contapersone invia i suoi dati via radio ad un concentratore collegato o meno ad un PC, con visualizzazione in tempo reale del totale entrati e presenti

con contapersone elettronici automatici, sempre collegati ad un concentratore via radio ma non manovrati da un operatore. Ottima soluzione il contapersone SMARTCHECK wireless, anche in noleggio, di installazione immediata su colonnine per uso 'mobile' sia in versione da interno – ad es. per eventi ospitati in tensostrutture – sia in versione da esterno in piazze prati anfiteatri per Feste del partito, balli sull'aia, proiezioni cinematografiche, eventi sportivi, sagre, ecc ecc.

Un bell'aiuto per chi deve garantire la sicurezza – sia security sia safety.

Sicurezza con contapersone SMARTCHECK wireless alla inaugurazione del MEF – museo casa natale enzo ferrari

Pubblicato in safety e security | Lascia un commento

Il monitoraggio dei servizi erogati negli URP – Uffici Relazioni col Pubblico

Come monitorare il funzionamento dell'URP con i questionari informatizzati ed i contapersone.

Che cosa fa l'URP

L'ufficio URP è obbligatorio per legge. Ogni Amministrazione pubblica deve individuare un Ufficio dedicato al rapporto con i Cittadini, per:

  • garantire l'accesso agli atti
  • favorire la trasparenza amministrativa
  • aiutare i Cittadini ad orientarsi nella Pubblica Ammminstrazione
  • aiutare i Cittadini a trovare le risposte di cui hanno bisogno
  • informare i Cittadini sui loro diritti
  • informare i Cittadini sullo stato degli atti e dei procedimenti
  • assistere i Cittadini nell'avvio e svolgimento di tutte le pratiche

Il personale deve essere esperto, motivato, molto specializzato, deve sapersi relazionare e spesso è sottoposto ad un notevole carico di lavoro, prezioso, in prima linea, spesso non così facile da valutare.

                                                                                                   

Come valutare il lavoro dell'URP

Lo strumento più semplice ed immediato è un questionario, che si può produrre autonomamente con il software CHECKUP – questionari informatizzati, per registrare, con pochi passaggi di penna ottica,

  • la tipologia del contatto
  • le richieste ricevute

Per la compilazione del questionario non occorre fare domande al Cittadino, e bastano pochi secondi: si possono ottenere prospetti, tabelle, grafici in qualunque momento, in modo assolutamente autonomo, senza dipendere da nessuno.

 

Contare i Cittadini che si rivolgono all'URP

La compilazione del questionario produce anche una registrazione automatica con data e ora, perciò si può disporre  sempre anche del conteggio delle persone che si rivolgono all'URP, con relativi grafici e tabelle.

Naturalmente se nei locali oltre all'URP operano altri servizi occorre installare all'ingresso un sistema contapersone, ad es. SMARTCHECK, per il monitoraggio complessivo dell'attività.

L'Ufficio URP è a disposizione del pubblico, e lo è nel modo migliore se opera con la massima efficacia ed efficienza, ossia con la migliore qualità, utilizzando strumenti di monitoraggio quantitativo (contapersone SMARTCHECK) e qualitativo (questionari informatizzati CHECKUP).

 

 

Pubblicato in monitoraggio con questionari informatizzati e contapersone | Lascia un commento

Assassini e contapersone al Museo

Avventure assassini e contapersone al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia a Milano.

 

Un video gioco suggestivo

Art (R) Evolution, il museo temporaneo di Assassin’s Creed, è il titolo dell’esposizione – dal 21 settembre al 11 novembre 2012 – al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia – Milano.

Un'ambientazione suggestiva per un fantastico video gioco che integra Arte Scienza e Tecnologia, coinvolgendo Templari, Papi, Borgia, Medici, Sforza, Assassini, Crociate, …, in emozionanti episodi di lotta tra il Bene ed il Male, anche molto cruenta, affascinanti per coinvolgimento e bellezza degli scenari e delle ambientazioni, e invenzioni tecnologiche, fra cui quelle di Leonardo da Vinci, a cui è dedicato il Museo.

         

Un contapersone wireless sofisticato

All'apertura della Mostra con presentazione alla Stampa grande successo: dopo un'ora erano già entrate più di 400 persone.

  

Chi lo dice?! Il sofisticato dispositivo contapersone SMARTCHECK a batteria, senza fili, con conteggio bidirezionale, installato in pochi minuti all'ingresso della mostra e subito in funzione.

Perfettamente appropriato all'ambiente ed alla situazione: pura tecnologia bellezza ed emozione.

qualche momento della presentazione:

http://www.youtube.com/watch?v=DBqPcl1pm78

 

Pubblicato in contapersone per i musei | Lascia un commento

Usare un contapersone wireless per monitorare gli accessi al Cimitero

Contapersone nei cimiteri ? Certamente, perché …

 

Perché mai installare un contapersone all'ingresso di un Cimitero? (tralasciando le battutacce …)

Ci sono momenti in cui l'afflusso di persone è davvero  fuori controllo, perché Il cimitero quale luogo comunitario è tuttora espressione di appartenenza alla famiglia umana e luogo di un coinvolgimento anche affettivo, sul quale ritornare regolarmente e  non soltanto per rendere omaggio ai nostri defunti, ma anche per una preghiera e una visita alle altre tombe.

 

Monitorare la partecipazione.

E in alcuni momenti dell'anno tradizionalmente questa partecipazione è molto sentita.


     

Come documentare in modo inoppugnabile questa partecipazione, così da poter chiedere la presenza di un maggior numero di addetti, ma anche il supporto di Forze dell'ordine, basandosi su dati oggettivi?

 

E, fuori dalle emergenze, contribuire ad ottimizzare l'impiego dei personale

 

 

Pubblicato in curiosità sui contapersone | Lascia un commento

Contapersone negli Uffici IAT – Informazioni Accoglienza Turismo

Che cosa succede negli Uffici IAT? Una coppia vincente per scoprirlo.

Tanti bellissimi luoghi ci aspettano in italia. Negli Uffici IAT possiamo avere informazioni e suggerimenti per gustarli al meglio, sul posto.

 

Il monitoraggio dell'accoglienza turistica.

Per chi li gestisce può esser molto utile registrare quante persone entrano nello IAT a chiedere informazioni, ma anche quali informazioni, e in che lingua

Serve a documentare quanto lavoro svolgono gli addetti, magari per verificare che in certi momenti di punta non ce la possono fare, ossia non riescono a dare un servizio di qualità adeguata: dopotutto l'Ufficio Turismo è la prima finestra sulle bellezze e sull'accoglienza del luogo.

E' molto importante che l'accoglienza sia del livello migliore, è un biglietto da visita per il turista, e la base di partenza per il passaparola positivo.

Molto spesso però il visitatore entra, si serve da sé scegliendo fra i depliant disponibili, e se ne va.

Come si riesce a registrare quante persone entrano, se intanto magari si sta prestando attenzione ad un cliente al front office?

 

Contapersone e questionari.

Non si può fare a meno del contapersone.

       

Però il contapersone non mi può dire in che lingua si dialoga con il turista, né che materiali mi chiede, né se vuole andare in albergo o in campeggio.

Per registrare queste richieste occorre uno strumento di indagine qualitativa, che mi permetta di memorizzare rapidamente, da codici a barre, i dati rilevati: occorre CHECKUP, velocissimo sistema indispensabile per raccogliere dati dal questionario predisposto, in modo del tutto informatizzato, con penne ottiche o mini scanner.

E per avere subito i risultati, così da ottimizzare i quantitativi di depliants nelle varie lingue, la distribuzione delle risorse di personale, ecc.

      

Contapersone SMARTCHECK e questionario informatizzato CHECKUP: una coppia vincente.

(qui nello IAT di Lazise, sul lago di Garda).

 

 

Pubblicato in contapersone per il turismo | Lascia un commento

Noleggiare contapersone vs acquistare contapersone

Come valutare il noleggio di un contapersone: quando conviene noleggiare un contapersone invece che acquistarlo.


 

Eventi e manifestazioni.

Molti eventi e manifestazioni culturali musicali teatrali rendono varia vivace ed attraente l'offerta di nuovi stimoli alle persone che vivono nelle nostre città, ma anche nei paesi e nei piccoli borghi: fiere del libro, festival, feste del Patrono, concerti, proiezioni di film all'aperto, notti bianche, insomma tutte quelle attività, per lo più ad accesso libero e gratuito, che ci aiutano a rilassarci, a vivere meglio, e fanno fare anche bella figura agli Amministratori.

 

    

  

Il monitoraggio dei partecipanti.

Per documentare quante persone partecipano ad un evento non si può fare a meno di contapersone, e delle statistiche sui flussi.

Per monitorare, ad esempio per problemi di sicurezza, il numero di persone presenti all’interno di un locale dove si svolge una mostra o una conferenza o un concerto a un'esposizione di libri è indispensabile un contapersone, uno per ogni ingresso, con presentazione in tempo reale del totale presenti, come differenza fra il totale entrati ed il totale usciti.


Il rapporto costi-benefici.

Spesso il budget è scarso, e si pensa al contapersone all'ultimo momento.

Oppure non c'è il tempo per documentarsi, per valutare quanto è utile disporre di un contapersone.

Quindi può essere un'ottima soluzione il noleggio.

Noleggiare un sistema contapersone permette il massimo di flessibilità nella valutazione e nella decisione.

SI possono noleggiare tutti i sistemi contapersone, anche i più sofisticati a telecamera termica TOPVIEW o telecamera ottica binoculare STEREOVIEW.

Naturalmente se un sistema contapersone sofisticato richiede l'intervento di tecnici per l'installazione c'è in più il costo corrispondente, mentre se si ricorre ad un contapersone portatile per uso 'mobile' SMARTCHECK si può installarlo da soli, sulle colonnine in plexiglas fornite come accessorio, in pochi secondi (!) perché il sistema arriva già preconfigurato e pronto all'uso. si estrae dall'imballaggio ed è già funzionante: questa al momento è la soluzione preferita.

 

   

 

Il costo

Il costo, per un periodo di tempo fino a 20 giorni, è un terzo del costo complessivo per l'acquisto, da pagare alla consegna.

Se si è richiesto anche il software (auto installante) si possono produrre da sé tutte le statistiche su base oraria o giornaliera per il periodo prescelto.

Al termine del noleggio il sistema viene restituito (ed eventualmente vengono prodotte le statistiche e consegnate al committente, se richiesto), oppure, se si desidera acquistare il contapersone, vista la comodità dell'uso e dell'installazione immediata nelle situazioni più diverse, il costo del noleggio viene stornato completamente dal costo complessivo.     Comodo e conveniente, no?


Pubblicato in noleggio contapersone | 2 commenti

Usare negli Enti Locali e nel Turismo i Questionari di rilevazione dati come contapersone

Questionari informatizzati usati come contapersone per i punti Front-office negli Uffici aperti al pubblico: Accoglienza Turistica IAT, URP, USL, Fiere, Università, Musei, Biblioteche, Mostre


Molte persone entrano In diversi ambienti aperti al pubblico (Uffici di informazioni turistiche – IAT, Uffici Relazioni col Pubblico – URP, segreterie, ecc) per chiedere informazioni, prelevare materiale, avere indicazioni su come accedere ai servizi del Museo, della Città, dell'Azienda, dell'Università, della Mostra …


In molti casi nella sala di accoglienza ci sono contenitori con depliant e materiali illustrativi che possono essere prelevati liberamente: alcune persone entrano, si servono da sé ed escono.

In questo caso per monitorare con precisione i turisti o i cittadini che accedono al servizio è necessario un contapersone ad ogni ingresso.

 

Accogliere il pubblico

In altri casi, come ad esempio all'Ufficio Turismo della Stazione Termini a Roma, materiali ed informazioni turistiche sono forniti al Front-office. Può essere estremamente utile catalogare le richieste del pubblico suddividendole per lingua, per argomento di interesse, per sesso, ecc. così da attrezzarsi al meglio nel rispondere, in base alle statistiche, presentando l'immagine di un'organizzazione efficiente e disponibile.

Purché non sia un aggravio di lavoro per il Personale, già in tensione per le risposte da dare, sempre sorridendo!

 

Lo si può fare facilmente mediante un piccolo questionario con poche domande: lingua parlata (per i punti turistici), età indicativa, sesso, argomento o argomenti di interesse, tipo di materiale richiesto.

Le risposte sono dedotte naturalmente nell'interazione verbale con chi chiede informazioni, senza fare domande alla persona che chiede informazioni.

Compilando le risposte si effettua anche il conteggio delle persone, automaticamente.

 

Come si carica il questionario?

Il questionario si carica immediatamente da codici a barre, con una penna ottica collegata al PC (se la postazione è dotata di PC) strisciando con la penna, oppure con un mini scanner, dotato di memoria di bordo, 'sparando' il raggio laser; il mini scanner si collegherà al PC a fine giornata per 'scaricare' le interviste.

 

Per ogni questionario, immediatamente con la penna, a fine giornata con il mini scanner, il programma  produce automaticamente i dati di accesso al Front-office come fossero ingressi contati da un contapersone elettronico.

 

I risultati

Così sono sempre disponibili non solo le statistiche sulle richieste del pubblico, ma anche gli andamenti precisi dei flussi di persone entrate nell'ufficio.

Ipotizzando un tempo medio di servizio, e quindi generando per ogni ingresso una uscita, registrata automaticamente dopo tale tempo, si può valutare con precisione anche l'andamento dei presenti.

 

Semplice, veloce, a basso costo. Perché con il software CHECKUP – questionari informatizzati si può impostare qualunque tipo di questionario, in modo assolutamente libero e autonomo, ed avere subito i risultati, senza dipendere da nessuno

Bello no?

Pubblicato in monitoraggio con questionari informatizzati e contapersone | Lascia un commento

installare un contapersone wireless per uso mobile – portatile

Perché installare un contapersone 'mobile' – wireless – portatile per Musei, Mostre, Concerti, Cerimonie, Luoghi di culto …


Il problema

Un contapersone per uso 'mobile': da poter installare e spostare facilmente, al bisogno, non invasivo, di immediata operatività, e soprattutto che non richieda di stendere cavi o preoccuparsi di impianti. Non deve essere perciò necessario eseguire alcuna opera di impianto, né per alimentarlo elettricamente, né per trasferire i dati dei passaggi al PC, né per installarlo sulle pareti ai lati del varco da monitorare.

Il contapersone deve essere completamente wireless e portatile.

Indispensabile quando contare le persone è una richiesta da soddisfare ogni tanto (Mostre, Concerti, Feste, Cerimonie, Fiere del Libro, …)  un po' in un posto un po' in un altro.


La soluzione.

La soluzione è il contapersone SMARTCHECK CMR, con proiettore e ricevitore montati su eleganti colonnine in plexiglas, fornite di biadesivo per fissarle a pavimento.

Basta metterle in piedi sulla loro base e ruotarle fino ad allineare proiettore e ricevitore: appena sono allineati lo vedo dai led che si spengono: il sensore è operativo. Tempo di installazione: 20 secondi (circa).

Al termine della manifestazione prelevo i dati del conteggio inserendo la memoria SD estraibile e la porto al PC.

Se l'ambiente monitorato ha più di un ingresso, basta raccogliere i dati da ogni sensore, dato che ne avremo installato uno ad ogni varco (larghezza massima  6 metri).

Le statistiche sono immediate, su base oraria.

Posso riporre le colonnine ed i sensori, pronti per la prossima occasione.

Le batterie? Durano almeno 18 mesi. Naturalmente, se le smonto quando il sensore non viene usato, molto di più …

Semplice, intelligente, wireless, ecologico, low cost. Completo di memoria SD, lettore, e software CHECKIN – LITE ( costo? 1.100 euro circa, compresa IVA, compresa spedizione).                                  Maggiori info qui. 

 

  contapersone con trasmissione dati via radio al punto di monitoraggio di presenze e microclima – Pinacoteca Nazionale di Bologna

 

Una soluzione ancora più avanzata.

Se desidero conoscere in tempo reale il numero dei presenti, per le norme di sicurezza, o per la comodità di avere sempre i dati aggiornati sul PC, senza prelevarli periodicamente dai sensori con la memoria estraibile, posso installare il modello CWR, con la trasmissione dei dati a PC via radio, ad un radioricevitore collegato al PC via USB. Naturalmente l'installazione la faccio tutta da solo.

E il costo dell'impianto è sempre zero.


Pubblicato in contapersone per uso mobile - portatile | Lascia un commento

Installare il contapersone per un Castello, in esterno

Accorgimenti per l'installazione di contapersone per controllare i flussi turistici – del Castello Buonconsiglio a Trento – all'esterno

 

Le scelte ottimali per l'installazione.

Spesso negli edifici storici è indispensabile installare un contapersone senza interferire con pareti affrescate, portali in marmo, fregi e decori. Inoltre può essere necessario, per ottenere la massima precisione del conteggio, in presenza di flussi importanti, anche di migliaia di turisti al giorno, installare un sensore a telecamera termica, che consente di contare i passaggi di diverse persone contemporaneamente.

 

Nel caso del Castello del Buonconsiglio a Trento, l'accesso posteriore (dalla Fossa dei Martiri – così denominata per la fucilazione di Cesare Battisti nel 1916) è monitorato da un contapersone a sensore termico da esterno, perché l'interno è tutto affrescato.

L'alimentazione elettrica è disponibile e comoda da rete (ci sono lampade e sensori anti intrusione nei pressi).

 

Il controllo dei flussi turistici.

La trasmissione dei dati a PC invece non può essere via cavo, data l'impossibilità di stendere cavi per via del portale in marmo e degli affreschi interni. Perciò un'apposita centralina raccoglie i dati di conteggio dal sensore e li spedisce al più vicino punto ethernet, via radio.

   

Da lì i dati confluiscono, insieme a quelli degli altri due ingressi, al data base, per le statistiche, ed al pannello di controllo sinottico, sul PC.

Così l'operatore conosce sempre, in tempo reale, l'andamento dei flussi turistici, ed il numero di presenti complessivo nelle sale del Castello, al momento piuttosto frequentate per la visita alla bellissima Mostra sui Cavalieri e le armature (fino al 18 novembre 2012).

    

Pubblicato in contapersone da esterno, contapersone nei castelli | Lascia un commento

Contapersone per monitoraggio turistico nei Castelli

A Formigine (Modena) il contapersone SMARTCHECK da esterno (l'elettronica è racchiusa in una scatolatura con protezione rigorosamente IP55, per resistere alle intemperie) installato sul ponte levatoio del bellissimo Castello, orgoglio della città, è completamente wireless: funziona a batterie (con autonomia di due anni) e trasmette i dati al PC via radio.

Non si sono toccati per nulla i muri storici, né si sono tirati fili. Costo dell'impianto: zero Euro.

E' indispensabile per monitorare con precisione i flussi di visitatori che attraversano il ponte levatoio.

Si possono conoscere gli entrati e gli usciti, e quindi i presenti all'interno del Castello in ogni momento, e valutare così il gradimento e la partecipazione alle iniziative, alle feste, agli spettacoli, ai concerti che si tengono nella corte del Castello e nelle sale interne.

Miglioramenti possibili.

Se si volesse distinguere ad esempio quanti vanno nel prato a passeggiare da quanti vanno al ristorante o visitano la Mostra si potrebbero aggiungere un altro contapersone (da interno) all'ingresso della Mostra, ed un terzo all'ingresso del ristorante, anch'essi collegati via radio.

Così alla Reception saprebbero sempre in tempo reale sia quanti visitatori ci sono, sia dove si trovano: alla Mostra, al ristorante, e per differenza con il totale, nel prato.

Appena saranno disponibili un po' più di fondi …

Pubblicato in contapersone nei castelli | Lascia un commento